Villa Reimann

Località: Siracusa(SR)
Estensione: 16000 mq

Christiane Elisabeth Reimann (Copenaghen, 6 maggio 1888 – Siracusa, 12 aprile 1979) nobildonna danese, fu una delle personalità più importanti dell’infermieristica internazionale. Nasce a Copenaghen nel 1888 da un ricco agente di cambio e da madre norvegese. Nonostante l’opposizione della famiglia, riuscì a conseguire il diploma di infermiera e ad andare a New York dove lavorò e studiò. Gli alti gradi raggiunti nella carriera infermieristica e la passione per l’archeologia e le bellezze naturali la portarono in giro per il mondo. Divenne una personalità talmente importante che le fu dedicato un premio internazionale: il Christiane Reimann Prize. Il suo incontro con Siracusa fu particolare perché legato al sentimento affettivo verso Carl Frederik Alter, medico psichiatra. Vicende personali la portarono ad acquistare, nel 1934, Villa Fegotto, costruita nel 1881. La storia con Alter fu travagliata e presto si concluse, ma Christiane rimase in Sicilia nella proprietà da lei acquistata: l’attuale Villa Reimann. La nobile donna danese occupò così le sue giornate dedicandosi alla coltivazione dell’agrumeto e del giardino; vi scoprì inoltre una necropoli e decise di riportarla alla luce: fu proprio lei ad organizzare le squadre e i lavori.

Con l’occupazione della Danimarca da parte di Hitler e l’entrata in guerra dell’Italia la signorina Reimann fu guardata con diffidenza dalle autorità cittadine che la obbligarono a trasferirsi nella vicina Floridia.

Lo sbarco alleato migliorò la situazione ma la villa, come tutte quelle della città, venne requisita. Christiane ottenne, per intercessione della delegazione danese, di abitarvi in due stanze e di svolgere il lavoro di segretaria privata del comandante inglese. Finita la guerra, la villa si presentava in condizione disastrose, solo col passare del tempo furono portati a termine i lavori di ripristino.

Morì il 12 aprile 1979. Il rito delle esequie venne officiato presso la Chiesa di Santa Lucia alla Badia alla presenza di pochissime persone. Oggi riposa al cimitero monumentale di Siracusa.

Il giardino, situato in posizione panoramica nella zona archeologica di Siracusa, comprende un’area produttiva coltivata ad agrumeto e un’area ornamentale in stile formale attor­no alla villa, espressione del collezionismo botanico della proprietaria. A testimonianza di un amore intenso verso la cittadinanza siracusana, la Reimann lascia alla sua morte il suo cospicuo patrimonio “perché si provveda alla fondazione di un’istituzione culturale di livello superiore in auspicio di un avvenire di progresso culturale e civile”. Dal 1979, Villa Reimann è un giar­dino pubblico, bene del Comune di Siracusa ed è sede del Consorzio Universitario Archimede.